Gli Opinionisti

Abbiamo sempre un'opinione…su tutto!

Opinione libro “Cronache del rum” di Hunter S. Thompson

Molti conoscono Hunter S. Thompson esclusivamente per il suo romanzo, poi celebre film, “Paura e Delirio a Las Vegas“. Ma non è l’unico libro di questo randagio scrittore americano.
Altro capolavoro è “Cronache del Rum“. Famoso, anche questo, per la sua trasposizione cinematografica con l’immancabile Johnny Depp. Se il film vi è piaciuto, vi consiglio di leggere anche il libro dal quale è tratto. E se il film non vi è piaciuto…fatelo ugualmente. La pellicola non rende minimamente giustizia a questa storia.

La trama

La storia è ambientata nel 1958 e già dalle prime pagine si respira un’atmosfera da Hard Boiled. Molto rum, ettolitri, barili di rum, belle donne, palme e strade assolate. Il protagonista di questo libro è Paul Kemp, giornalista freelance che lascia New York per trasferirsi a Portorico.
E’ stato assunto dal Daily News, dove il direttore Lotterman con la sua compagine di giornalisti, lo aspetta per raccontare di party, sale da gioco e delinquenza.
Più che una redazione, una gabbia di matti. O compagni di sbronza, come sarebbe più giusto definirli.
Kemp, in compagnia di Sala, il fotografo della redazione, Yeamon, un giovane giornalista d’assalto, e la sua compagna, la sensuale Chenault, gira in lungo e in largo per l’isola, in cerca di notizie. Incrociando bande di portoricani, polizia corrotta e violenta, donne, turisti e ricchi ed eccentrici uomini d’affari. In tutto questo, Kemp trascorre pomeriggi sudati, trovando il modo per raccattare quattro soldi.

Chi è Hunter S. Thompson

Giornalista e scrittore statunitense, conosciuto anche come Dr. Gonzo, pseudonimo che utilizzava per scrivere articoli che univano cronaca giornalistica ed esperienza personale. Gonzo nasce dal fallimento del sogno americano che, dalla ricerca della libertà, è passato ad una corsa agli eccessi.

La storia editoriale di Cronache del Rum

Il libro è stato scritto durante i primi anni Sessanta, ma è stato pubblicato solo nel 1998. In Italia, addirittura nel 2007. Anche Cronache del Rum, così come tutti gli altri libri di Hunter S. Thompson ha una parte autobiografica. Infatti, all’epoca l’autore accettò un lavoro come giornalista in un quotidiano sportivo di Portorico.

Opinione

Si tratta di un libro divertente, che scivola via liscio. L’ideale è leggerlo in estate, sotto l’ombrellone. E’ un romanzo euforico, ironico, che racconta uno spaccato della cultura americana di quegli anni. Ai tempi il buon vecchio Gonzo non era ancora entrato nel turbine delle droghe psichedeliche, quindi la scrittura è più pulita e lineare, rispetto ad altri libri come il già citato “Paura e Delirio a Las Vegas”. Piacerà sicuramente a tutti gli amanti della vita sregolata e senza limiti, vissuta però dal proprio salotto o da un comodo lettino in riva al mare.

Offerta
Cronache del rum
17 Recensioni
Cronache del rum
  • Hunter S. Thompson
  • Editore: Dalai Editore
  • Copertina flessibile: 275 pagine

Se state cercando un buon libro da leggere, questo potrebbe fare al caso vostro.

Potrebbe interessarti anche:

Opinione L’Isola dei Famosi 2016 Opinione sull’Isola dei Famosi 2016 Con grande attesa di tutti i fan, ieri in tv è finalmente andata in onda la prima puntata della nuova stagione ...
Opinione Mons Major Relais "La collina incontra il mare" o "Il relax che accende la passione", recitano sui loro canali ufficiali ed effettivamente questo interessante Relais si...
Opinione Agriturismo La Rinaldina Ci troviamo a pochi passi da Faenza, in provincia di Ravenna per la precisione. Immerso nel verde si trova un agriturismo molto molto singolare. In...
Opinione libro “Simoni si nasce: tre vite per il c... Il libro "Simoni si nasce: tre vite per il calcio" è la biografia ufficiale di Gigi Simoni, un signore del calcio, elegante nei modi e dalla personali...

Segui le nostre opinioni anche su Facebook!